illusione d’essere

 non mi sono accorto
che sul retro del foglietto lasciato da un anonimo poeta genovese
(vedi l’intervento precedente)
c’era un’altra poesia
 
questa mi piace pensare sia dedicata ai medici rompicoglioni
 
 
 

Illûxõn d’ëse

Quande nascemmo ne taggian l’ombrisallo

Avrimmo i êuggi e cominçemmo o ballo

Nell’inçertessa c-o segge corto o lungo

Çerchemmo de ballâlo finn-a in fondo.

 

A cinquant’anni cominçemmo a capî

Che tutti quanti semmo attacchæ a’n fî

E comme tanti marionetti se mescemmo

Credendo d’ëse quello che nò semmo

 

E quelli che s’illûdan d’ëse chî sà chî

Pin de superbia e pin de presûmî

No pensan che o fî …………………..

O se peu rompî ………………………….

 

l’unica parola che credo valga la pena di tradurre e

"l’ombrisallo"

che in italiano fa "l’ombellico"

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...